www.ceriss.it

2 items tagged "progettazione partecipata"

Risultati 1 - 2 di 2

Presentazione pubblica dei lavori di progettazione partecipata

Category: iniziative e eventi
Creato il Lunedì, 25 Maggio 2009 21:45

30 Maggio 2009

Acquaviva delle fonti, Bari

Sabato 30 maggio, presso la sede del plesso "Collodi" di Acquaviva delle fonti (Bari), i bambini coinvolti nella progettazione urbanistica hanno presentato l'attività svolta sino alla realizzazione dei plastici che sono stati esposti in quell'occasione.

plastico progettazione partecipata acquaviva delle fonti

 

plastico
 

Intervento Sociale di progettazione partecipata

Category: Ricerca intervento sociale
Creato il Lunedì, 25 Maggio 2009 00:00

intervento

Laboratorio di progettazione partecipata

L’interesse di CERISS per la progettazione partecipata con i bambini ha avuto un riscontro concreto in Puglia – dopo il convegno del 2003 realizzato a Conversano (Bari), con il progetto La mia città - Laboratorio di urbanistica partecipata realizzato assieme ai bambini della Scuola Primaria “Carlo Collodi” di Acquaviva delle Fonti (Bari).

L’attività – iniziata a febbraio 2008, si concluderà a settembre p.v.

Sabato 30 maggio 2009, alle ore 11.00, presso la sede del plesso "Collodi" di Acquaviva delle fonti (Bari), i bambini coinvolti nella progettazione urbanistica presenteranno l'attività svolta sino alla realizzazione dei plastici che verranno esposti in quell'occasione.

Il lavoro è stato entusiasmante e di ciò daremo testimonianza a conclusione del lavoro, quando speriamo di poter dare voce proprio ai bambini che si sono cimentati con questa straordinaria esperienza di conoscenza, di valutazione e di progettazione del proprio territorio.

Il progetto che ceriss ha presentato alla scuola si inserisce in un contenitore educativo ampio che vuole stimolare la conoscenza e la capacità di risolvere problemi particolari: osservare e costruire una mappa territoriale, costruire ipotesi di miglioramento, imparare le tecniche dell’urbanistica rendono creativo il processo di apprendimento, ne accentuano le motivazione personali e risvegliano l’interesse dei bambini che diventano attori del proprio contesto sociale/ambientale e non soltanto recettori di un sapere già dato.

Come sosteneva il pedagogista giapponese Makiguchi l’educazione dovrebbe servire a diventare membri attivi e creativi della società, superando l’orizzonte limitato dei diritti e privilegi personali per includere i doveri e le responsabilità della vita collettiva a partire però da una consapevolezza di base: la formazione dell’individuo si costruisce attraverso lo sviluppo della valorizzazione del senso di interdipendenza di tutte le cose (diversità come ricchezza).

Per raggiungere ciò è necessaria una forte motivazione personale che nasce dal riconoscimento della propria capacità e dal piacere della partecipazione e della progettazione sociale.

Il coinvolgimento dei bambini nella progettazione ha richiesto un metodo di lavoro volto a promuovere la creatività depurandola degli stereotipi che spesso si utilizzano per rispondere alle aspettative degli adulti. Per questa ragione abbiamo realizzato tre momenti formativi con bambini ed insegnanti assieme all’urbanista Ippolito Lamedica - referente scientifico per l’urbanistica partecipata di CAMINA – di cui CERISS è socia, e presidente del Centro studi Anfione di Fano (PU). Ippolito Lamedica è senz’altro il principale esperto a livello nazionale di teoria e tecnica dell’urbanistica partecipata con i bambini. Oltre ai tre momenti l’urbanista ha assicurato un contatto continuo a distanza con le insegnanti e i bambini. Ma ne riparliamo a conclusione del lavoro…

Maggiori informazioni sul blog di ceriss



Login With Facebook

Enter your email address:


RSS Feed Image Subscribe to this feed